Confesercenti Siena. ECOBONUS AUTO E MOTO Dal 25 maggio nuove prenotazioni

Novità su limiti di prezzo e tempi di utilizzo

In Gazzetta ufficiale dal 16 maggio il nuovo Dpcm di riconoscimento degli incentivi sugli acquisti di veicoli a basse emissioni. Dal 25 maggio i concessionari di veicoli potranno effettuare le nuove prenotazioni degli  incentivi tramite la piattaforma ecobonus.mise.gov.it.   Con il provvedimento sono state introdotte alcune novità introdotte sugli importi degli incentivi.

AUTOVEICOLI

  Per le auto (categoria M1) con emissioni comprese tra 0-135 g/km CO2, Euro 6, sono stati aggiornati i limiti di prezzo di listino del veicolo nuovo e gli importi dei contributi concessi, tenuto conto della fascia di emissione e della presenza del veicolo da rottamare (fino ad euro 4).

  • Per la fascia 0-20 g/km CO2 (elettriche) il prezzo di listino non deve essere superiore a € 35.000 (IVA esclusa) e il contributo è di 3.000 euro senza rottamazione e 5.000 euro con la rottamazione.
  • Per la fascia 21-60 g/km CO2 (ibride plug in)  il prezzo di listino non deve essere superiore a 45.000 euro (IVA esclusa) e il contributo è di 2.000 euro senza rottamazione e 4.000 euro con la rottamazione.
  • Per la fascia 61-135 g/km CO2 (endotermiche a basse emissioni) il prezzo di listino non deve essere superiore a 35.000 euro (IVA esclusa) e il contributo è di 2.000 euro esclusivamente con la rottamazione.

Questi importi sono previsti per le persone fisiche. Le persone giuridiche, a cui è riservata una quota del 5% delle risorse stanziate per la categoria M1, possono prenotare i contributi solo ed esclusivamente per le fasce 0-20 e 21-60 g/km CO2 se i veicoli sono impiegati in car sharing con finalità commerciali.

 MOTOCICLI E CICLOMOTORI

  • per motocicli e ciclomotori (categoria L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e) sono stati introdotti anche contributi per i veicoli non elettrici, pari al 40% del prezzo di acquisto fino a 2.500 euro. Il contributo è riconosciuto solo alle persone fisiche che acquistano un veicolo non inferiore ad euro 5 e rottamano un veicolo della stessa categoria (fino ad euro 3). E’ necessario che il venditore applichi uno sconto del 5%.
  • per motocicli e i ciclomotori (categoria L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e) elettrici è previsto l’acquisto solo da parte di persone fisiche. Il contributo è pari al 30% del prezzo di acquisto senza rottamazione fino a 3.000 euro e 40% con rottamazione di un veicolo della stessa categoria (fino ad euro 3) fino a 4.000 euro.

VEICOLI COMMERCIALI

  Per i veicoli commerciali è stata ammessa al contributo, oltre alla categoria N1, anche la categoria N2. Il contributo, per acquirenti PMI, ivi comprese le persone giuridiche, è previsto esclusivamente per i veicoli con alimentazione elettrica con contestuale obbligo di rottamazione (fino ad euro 3).

Aggiornati gli importi dei contributi per i veicoli di categoria N1:

  • 4.000 euro con MTT fino a 1,5 tonnellate;
  • 6.000 euro con MTT superiore a 1,5 e fino a 3,5 tonnellate.

      Per i veicoli di categoria N2:

  • 12.000 euro con MTT superiore a 3,5 e fino a 7 tonnellate;
  • 14.000 euro con MTT superiore a 7 e fino a 12 tonnellate.

Per mantenere i requisiti necessari all’utilizzo del bonus  su auto, motocicli e ciclomotori, il veicolo acquistato dovrà essere mantenuto per almeno  12 mesi nel caso di acquirente persona fisica, e 24 mesi nel caso di acquirente persona giuridica.

I concessionari dovranno confermare le operazioni entro 180 giorni dalla data di apertura della prenotazione.

Approfondimenti  per i soggetti associati tramite il servizio Contabilità nelle sedi Confesercenti Siena

Comments are closed.