Contributi a fondo perduto per discoteche e parchi a tema.

Oltre un milione e ottocentomila euro i ristori decisi dalla Giunta, su proposta dell’assessore Marras.

I contributi decisi dalla Giunta intervengono per favorire la ripresa economica e sostenere la prolungata chiusura, dovuta alle restrizioni della pandemia, di discoteche e parchi a tema.

Il provvedimento è destinato alle imprese e ai professionisti che hanno riscontrato una riduzione del 20 per cento del proprio fatturato rispetto all’anno precedente.
I beneficiari, situati sul territorio toscano, sono le micro, piccole e medie imprese e i professionisti che gestiscono:

  • Parchi tematici, acquari, parchi geologici e giardini zoologici.
    • I contributi stanziati ammontano ad 1 milione e 329 mila euro di risorse europee Por Fesr 2014-2020.
    • L’aiuto per ogni impresa potrà arrivare fino ad un massimo di 100 mila euro.
  • Discoteche, sale da ballo e night-club
    • I contributi stanziati sono 500 mila euro di fondi Por Creo.
    • I ristori potranno arrivare fino a 10 mila euro.

L’istruttoria della domanda di agevolazione sarà effettuata da Sviluppo Toscana S.p.A.
La graduatoria sarà determinata in funzione della percentuale delle perdite avute; le imprese che hanno avviato l’attività nel 2020 saranno posizionate automaticamente al primo posto e gli verrà concesso un contributo di mille euro.

Leggi le schede di dettaglio delle due misure.

Comments are closed.