Confesercenti Pistoia. IL COMMERCIO, LA RISTORAZIONE, IL TURISMO, IL TERZIARZIO HANNO ANCORA BISOGNO DI SOSTEGNI E DI AMMORTIZZATORI SOCIALI

Con l’inizio dell’autunno le cose stanno cambiando negativamente. I clienti dei bar e ristoranti
non utilizzeranno gli spazi esterni come in estate causa la stagione. A Pistoia sulla Sala sembra
addirittura preclusa la possibilità di installare funghi all’esterno. Si è già notato un consistente calo
di ricavi. Al turismo mancano tutti i flussi internazionali extraeuropei e quelli della Russia. Sarà
difficile trovare alberghi aperti da novembre sino alla primavera. Gli europei in questo periodo
non viaggiano. Le conseguenze per la stessa occupazione saranno gravi. Le vendite hanno visto un
recupero nei mesi scorsi, ma la parte del leone la fa l’e-commerce, non gli esercizi di vicinato ed i
mercati. Non c’è una vera ripresa perché la crisi, la crescita dei prezzi sul versante energetico,
l’incertezza condiziona i comportamenti delle famiglie. E’ impensabile la crescita senza pieno
recupero dei consumi. Occorre utilizzare la leva fiscale per non far gravare le imposte sui
consumi e per favorire gli investimenti delle imprese che si riposizionano riconoscendo loro il
credito d’imposta. E’ urgente la proroga degli ammortizzatori sociali Covid-19 per commercio e
turismo in scadenza a sostegno delle imprese e dell’occupazione.
Accogliamo con soddisfazione l’apertura per i cinema, teatri, sport, discoteche prevista dal D.L.

Il nuovo decreto: le norme su cinema, teatri, discoteche e sport.

Comments are closed.