Confesercenti Livorno. Approvato il DPCM sulla “certificazione verde” italiana.

Attribuite funzioni di controllo ai titolari delle attività per l’accesso alle quali è prescritto il possesso di certificazione verde Covid-19.

Il Presidente del Consiglio ha firmato oggi il Dpcm_Green_Pass di cui all’art. 9 della legge di conversione (ancora da pubblicare) del “decreto riaperture”, DL n. 52/2021, approvata ieri in via definitiva.
Il Decreto definisce le modalità di rilascio delle Certificazioni verdi digitali COVID-19 che faciliteranno la partecipazione ad eventi pubblici, l’accesso alle strutture sanitarie assistenziali (RSA) e gli spostamenti sul territorio nazionale.

L’App di verifica è installata su un dispositivo mobile, che consente di verificare la validità delle certificazioni senza la necessità di avere una connessione internet (offline), garantendo inoltre l’assenza di informazioni personali memorizzate sul dispositivo.

L’applicazione italiana, denominata VerificaC19, è conforme alla versione europea, ma dispone di un numero inferiore di dati visualizzabili dall’operatore, in ottica di minimizzazione delle informazioni trattate.
La procedura di verifica offline presuppone l’esistenza di una base dati locale che viene aggiornata tramite interrogazione alla propria piattaforma nazionale almeno una volta al giorno.
Durante questa fase di aggiornamento vengono recepite tutte le informazioni sul materiale crittografico utilizzato dai vari Stati Membri, per garantire l’autenticità, la validità e l’integrità delle Certificazioni mediante sigilli elettronici o mezzi analoghi.

Leggi la sintesi del decreto

4787

Comments are closed.