SALDI ESTIVI ”Posticiparli a fine luglio per tutti”

Rossi: oggi più che mai devono essere realmente di fine stagione

Tutti i saldi a fine luglio, in tutto il territorio nazionale”. E’ la richiesta raccolta da Confesercenti Siena tra gli operatori del settore moda dal Presidente provinciale di settore, Marco Rossi: “C’è il sentore di  fughe in avanti, su scala italiana qualche regione potrebbe uscire dal coro. Ma il contesto non è diverso rispetto a quello di un anno fa, quando i saldi estivi furono posticipati a inizio agosto. Per questo chi vende abbigliamento o calzature oggi ci chiede ancora di fare il possibile per non mortificare ulteriormente la propria attività, e parlando di saldi questo non può che significare contrastare la contraddizione che da tempo li caratterizza, e quindi spostarli effettivamente più verso la fine della stagione”.

Nell’estate 2020, la Regione Toscana dispose ai primi di giugno il posticipo dei saldi estivi con inizio al primo di agosto, considerando il contesto emergenziale. Per il 2021 la decisione non è stata ancora assunta: c’è un orientamento condiviso tra più regioni ad andare ancora in questo senso, ma a quanto pare alcune di esse vorrebbero smarcarsi andando a riproporre quegli squilibri di confine che troppo spesso  si sono verificati in passato tra territori con partenze differenziate. “Non è il momento di creare ulteriori distinzioni e quindi squilibri – osserva Marco Rossi, titolare di attività del settore a Poggibonsi – serve piuttosto unità di intenti nel sostenere la rete commerciale, che di anno in anno è sempre più penalizzata da uno squilibrio normativo che mette vincoli ai negozi fisici, e lascia campo libero alla vendita on line.  Quello che gli esercenti del settore moda chiedono soprattutto è di poter tornare a fare il proprio mestiere con professionalità, rilanciando il valore dell’acquisto di qualità basato sul prodotto, e non solo sullo sconto. Per questo ci aspettiamo attenzione e unità di intenti”.

21/05/2021

Comments are closed.