Udinese-Fiorentina (domenica, ore 15, su Dazn): per 3 punti. Chiesa gioca, Hugo out. Formazioni

Nel ricordo di Astori, che proprio a Udine se ne andò, il 4 marzo dell’anno scorso, ma anche per far capire che il 7-1 alla Roma non è stato un caso. Ecco la Fiorentina che vuole vincere in Friuli (domenica, ore 15, diretta su Dazn) per continuare a correre verso quell’Europa che continua a non essere lontanissima ma che è ancora tutta da conquistare. E in questa partita bisogna mettere da parte la qualificazione già ottenuta per la semifinale di Coppa Italia: capitolo a sè da non mescolare con il campionato. Intanto la prima notizia, non buona, dall’infermieria: lesione di primo grado del muscolo grande dell’adduttore destro per Vitor Hugo, infortunatosi mercoledì durante Fiorentina-Roma di Coppa Italia. Il centrale brasiliano non sarà quindi disponibile per la trasferta con l’Udinese. Assente anche Benassi, che mancherà mancherà per squalifica. Ci sarà, invece, Federico Chiesa, che sembra aver smaltito il problema all’adduttore della coscia destra. Giocherà con Simeone e Muriel che ha segnato ben 4 gol in tre partite, proiettando la Fiorentina in una dimensione assai diversa di quella occupata nella prima parte della stagione.

Non c’è stata la consueta conferenza stampa pre partita di Pioli, che ha invece parlato ai canali ufficiali della società. Affermando: «Credo sia facile prepararsi a questa partita dopo l’entusiasmo della vittoria contro la Roma. Però era un’altra competizione e adesso dobbiamo ributtarci con molta concentrazione sul prossimo impegno di campionato. L’Udinese è un avversario temibile, si gioca tanto ma ci giochiamo tanto anche noi. Sapevamo che era una settimana importante e difficile. L’abbiamo cominciata e continuata bene, ma per farla diventare la settimana perfetta, dobbiamo concludere bene domani. I miei giocatori stanno bene e non credo che ci saranno tanti calciatori che saranno costretti a giocare tre partite con continuità. I risultati ci hanno dato il giusto entusiasmo quindi credo che la fatica si possa superare».

Parole poco più che di circostanza, quelle dell’allenatore. Del resto, senza domande precise e puntuali, ossia senza giornalisti capaci di fare domande e replicare alle risposte, non poteva venire fuori molto di più. Così come (non) è avvenuto durante l’incontro fra alcuni rappresentanti dei tifosi e Andrea Della Valle. Senza cronisti capaci di registrare e riferire puntualmente, non è venuto fuori nulla. Morale? E’ stata perduta un’occasione per riavvicinare la famiglia Della Valle ai fiorentini. Così non serve. Ma torniamo alla partita: dopo aver segnato 16 gol in quattro partite (due a Torino contro i granata, in Coppa Italia; tre contro la Sampdoria; quattro a Verona con il Chievo; sette alla Roma ancora in Coppa Italia), la Fiorentina proverà ancora a colpire in contropiede. L’Udinese, con la protesta dei tifosi annunciata per tutto il primo tempo, proverà subito a scardinare la difesa viola, ed è qui che la squadra di Pioli potrà puntare su quella che, con l’arrivo di Muriel e con un Chiesa in strepitoso momento, si prospetta come l’arma migliore della Fiorentina. In ogni caso occhio attenzione: non sarebbe onorevole perdere a Udine per essersi cullati cullandosi sulla strepitosa serata di Coppa Italia.

Ernesto Giusti

Probabili formazioni

Udinese (3-5-2): Musso; Opoku, Troost-Ekong, Nuytinck; Larsen, Fofana, Behrami, Mandragora, D’Alessandro; De Paul, Okaka. Allenatore: Nicola

Indisponibili: Teodorczyk (1 mese), Wague (da valutare), Barak (20 giorni), Badu (1 mese), Samir 2 mesi)

Squalificati: –

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Laurini, Milenkovic, Pezzella, Biraghi; Veretout, Edmilson, Gerson; Chiesa, Simeone, Muriel. Allenatore: Pioli

Indisponibili: Vitor Hugo (da valutare)

Squalificati: Benassi (2)

Arbitro : Orsato di Schio

Comments are closed.