Sicurezza in San Lorenzo, nuove telecamere e vigilanza della Polizia

L’Opera Medicea laurenziana prosegue nella sua continua collaborazione con Prefettura, Comune e Forze dell’ordine per accrescere la sicurezza nella zona di San Lorenzo circostante la Basilica. Il nuovo progetto sicurezza, presentato dal presidente dr. Paolo Padoin, che ha già avuto l’approvazione di Soprintendenza, Comune e Prefettura, prevede, fra l’altro, anche l’installazione di telecamere esterne. L’operazione complessiva è resa possibile attraverso un generoso finanziamento della Fondazione Cassa di Rispermio di Firenze, che ha seguito con vivo interesse l’iniziativa, ponendola ai primi posti fra i progetti finanziati.

Stamani sono cominciate le operazioni di posizionamento dei cavi per l’installazione delle telecamere che operano su Piazza San Lorenzo e via del Canto dei Nelli. Profittando dell’utilizzazione del carrello elevatore, il presidente dell’OML ha disposto che siano verificate nuovamente (dopo quattro mesi dall’ultima verifica) le condizioni della facciata esterna della Basilica, aderendo all’invito a suo tempo indirizzato dal Soprintendente Andrea Pessina.

Nel frattempo Prefettura e Forze dell’ordine continuano la sorveglianza della zona. Stamani una volante è stata distaccata per sorvegliare la piazza. Anche in questo modo, d’intesa e in collaborazione fra le istituzioni, si cerca di dare una risposta positiva alle richieste pressanti dei nostri cittadini

Comments are closed.