Aferpi, arrivano gli accrediti per 1.500 dipendenti

Sono 1.500 i lavoratori Aferpi che hanno ricevuto l’accredito della cassa integrazione entro il 15 agosto come promesso dell’Inps. Per gli altri 500 dipendenti circa le somme dovrebbero arrivare all’inizio della prossima settimana.
Qualcosa si muove sul fronte dell’ex Lucchini, ma non mancano le polemiche per i ritardi e le somme versate ai dipendenti. Secondo l’ex Fiom Massimo Lami (che si è dimesso in polemica con il sindacato per la gestione della vertenza Aferpi) mancano all’appello, nei versamenti ricevuti dai dipendenti dall’Inps, circa 200 euro. «Non c’è il bonus di 80 euro ed è stato calcolato un numero inferiore di ore di lavoro. Inoltre – aggiunge – a dicembre non riceveremo la 13esima perché è stata inglobata dall’assegno dell’Inps».
«Avevamo un accordo firmato con il Governo – spiega – poi è stato stracciato e il sindacato non ha battuto ciglio facendo un danno gravissimo alla dignità dei lavoratori. Ora ci ritroviamo con 18 mesi anziché 24 di ammortizzatori sociali, con 200 euro in meno al mese e senza 13esima».

Comments are closed.