Bando CCIAA Prato. Contributi digitali I4.0 – Anno 2020

Beneficiari
Possono presentare domanda le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) come definite dall’Allegato 1 del Regolamento n. 651/2014 della Commissione Europea, aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di PRATO.
Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo a valere sulla presente misura.

Interventi
Con il questo bando, si intende finanziare la seguente misura di innovazione tecnologica I4.0:
– progetti per l’acquisto di servizi di consulenza e/o formazione finalizzati
all’implementazione di una o più tecnologie tra quelle previste dall’articolo 2, comma 3, nonché di beni e servizi strumentali, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti di cui all’articolo 2, comma 3.
Al momento della presentazione della domanda i progetti possono essere di due tipologie:
– già terminati;
 non ancora iniziati o in fase di realizzazione.
Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale I4.0 ricompresi nel presente Bando sono:
– elenco 1: utilizzo delle tecnologie di cui agli allegati A e B della legge 11 dicembre 2016,n. 232 e s.m.i., inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:
> robotica avanzata e collaborativa;
> interfaccia uomo-macchina;
> manifattura additiva e stampa 3D;
> prototipazione rapida;
> internet delle cose e delle macchine;
> cloud, fog e quantum computing;
> cyber security e business continuity;
> big data e analytics;
> intelligenza artificiale;
> blockchain;
> soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
> simulazione e sistemi cyberfisici;
> integrazione verticale e orizzontale;
> soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
> soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);
> sistemi di e-commerce;
> sistemi per lo smart working e il telelavoro; o soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19; o connettività a Banda Ultralarga.

– elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1:
> sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
> sistemi fintech;
> sistemi EDI, electronic data interchange;
> geolocalizzazione;
> tecnologie per l’in-store customer experience;
> system integration applicata all’automazione dei processi; tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
> programmi di digital marketing.

Sono ammissibili le spese per:
> servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste all’art. 2, comma 3 del Bando;
> acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti.
Tutte le spese devono essere sostenute a partire dal 01-01-2020.

Finanziamento
Dotazione finanziaria: Euro 165.000,00.
L’agevolazione è un contributo a fondo perduto di importo massimo di Euro 7.000,00 (oltre eventuali premialità per le imprese in possesso del rating di legalità).
L’intensità dell’agevolazione è pari al 70% dell’importo complessivo delle spese ammesse.
I progetti devono superare un importo minimo di Euro 3.000,00.

Scadenza
Le domande dovranno essere presentate dal 01-06-2020 al 30-09-2020.

Per informazioni ed assistenza vi invitiamo ad inviare una mail al seguente indirizzo imprese@eurosportello.eu

Comments are closed.