Mattarella a Firenze: scongiurare frattura fra società e istituzioni. E visita 13enne investito da moto polizia

Anche a Firenze, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha fatto uno dei suoi richiami: «La nostra Costituzione affianca alle istituzioni rappresentative pubbliche i corpi intermedi, le formazioni sociali autonome e spontanee perchè la società sia realmente e attivamente partecipe, e le istituzioni siano espressione effettiva del corpo sociale, un”esigenza importante della nostra democrazia». Secondo Mattarella è fondamentale scongiurare una frattura tra società e istituzioni, evitare questo che sarebbe un pericolo.

Durante le sue tappe fiorentine, il presidente della Repubblica ha anche visitato un tredicenne portato al Meyer di Firenze con una frattura a una gamba, causata da un incidente avvenuto poco prima delle 15.00 in viale Morgagni. Il ragazzo è stato investito da una moto della polizia stradale di Firenze che stava facendo viabilità in attesa del passaggio del corteo del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, diretto proprio al Meyer. L’agente, secondo quanto appreso, è scivolato in curva e la moto ha finito la sua corsa contro il ragazzo che sembra stesse attraversando la strada. Le sue condizioni non sono gravi. Il presidente è stato subito informato dagli agenti della scorta.

Il 13enne, arrivato al pronto soccorso, ha chiesto se era possibile vedere Mattarella che, appreso della richiesta, ha fatto subito una deviazione nel percorso che era stato preparato per lui al Meyer e ha visto il ragazzo. Con lui ha anche scherzato e lo ha invitato al Quirinale, assicurandogli che se andrà a Roma ancora con la gamba ingessata metterà la sua firma sul gesso.

Ernesto Giusti

 

Comments are closed.