Scritte offensive contro Scirea e i morti dell’Heysel

«Heysel -39, Scirea brucia all’inferno»: è la scritta-choc apparsa fuori dalla zona del prefiltraggio dello Stadio Franchi, prima della gara tra Fiorentina e Juventus. La scritta è stata
notata dalla polizia durante le ispezioni del pre-gara intorno allo stadio e potrebbe esser stata fatta la notte scorsa. Il Comune l’ha fatta subito cancellare.
Il club viola ha preso le distanze dall”episodio. Ma dura, prima dell”inizio della partita, è stata la posizione del vicepresidente bianconero Pavel Nedved. «E’ difficile – ha detto Nedved – commentare scritte così quando il nostro capitano omaggia quello della Fiorentina e loro oltraggiano la memoria
del nostro» ha detto riferendosi al mazzo di fiori deposto da Giorgio Chiellini sotto curva la Fiesole in ricordo di Davide Astori. «E’ inaccettabile, triste, diseducativo e vergognoso. Non lo dico per fare polemica, ma lo dico per risolvere un problema che non è soltanto di Firenze, ma di tutti gli stadi», ha detto ancora Nedved.
Sulla scritta è intervenuto anche Matteo Renzi: «Chi ha scritto le frasi contro Gaetano Scirea e contro i morti dell’Heysel non è degno di Firenze e della sua storia di civiltà. Un gesto idiota, da condannare senza esitazione da parte di tutti. Bene ha fatto il sindaco Nardella a dare ordine di rimuoverle subito».

Comments are closed.