Magistratura onoraria, delegazione incontra il ministro Bonafede il 3 dicembre

Una delegazione di magistrati onorari il 3 dicembre incontrerà il ministro Bonafede in visita al Palazzo di Giustizia per la presentazione del progetto degli Uffici di prossimità. Lo rende noto Gianrica Castellacci, referente di Federmot Toscana, aggiungendo che «la delegazione chiederà al ministro di intervenire urgentemente su una categoria che crede negli impegni assunti da questo Governo, che non a caso, ha portato a inserire la riforma della magistratura onoraria nell’accordo di governo».
Tuttavia, prosegue Castellacci, «dopo aver finalmente raggiunto con grande fatica e rinunce, la quadra tra magistratura di ruolo (Anm) e magistratura onoraria, convergendo su un testo conforme al contratto di governo, condiviso da tutte le componenti della giurisdizione, in cui si supera la filosofia punitiva dalla riforma Orlando e si rilancia l’efficienza giudiziaria, il sottosegretario Morrone ha comunicato durante l’ultimo incontro del tavolo tecnico del 29 novembre scorso a Roma – organizzato appositamente per apportare le modifiche alla riforma Orlando – che non dispone di risorse per le modifiche necessarie». Inoltre, prosegue Federmot Toscana, «il ministero ripropone, dopo sei mesi di tavolo tecnico, un testo identico a quello che in luglio stava scatenando la reazione compatta della categoria. Il Contratto di Governo viene totalmente disatteso – conclude Castellacci – e ci si limita a una minima rimodulazione, con effetti invero quasi provocatori. Questo approccio tecnocratico pone il Governo del cambiamento nella scia di continuità con i predecessori, facendo carta straccia degli impegni recepiti nel contratto di Governo».

Comments are closed.