Furti e ricettazione: 33 arresti in Toscana. Anche compro oro e nomadi

Operazione della polizia e della Gdf di Lucca per una presunta associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti in abitazione in provincia di Lucca, Massa Carrara e La Spezia, ricettazione e riciclaggio. In totale 33 le misure cautelari personali emesse dal gip, 44 in totale gli indagati.

Tra gli arrestati anche 4 titolari di compro oro della Versilia e di Arezzo. Eseguiti sequestri di beni per circa un milione di euro e una quarantina di perquisizioni nel centro Italia. In base alle indagini, coordinate dalla procura di Lucca e condotte per la polizia da squadra mobile di Lucca e commissariato di Viareggio, i furti in abitazione sarebbero stati prevalentemente messi a segno, secondo l’accusa, da sinti e rom della Versilia e l’oro rubato, sempre secondo l’accusa, sarebbe stato acquistato da compro oro versiliesi, fuso in lingotti e rivenduto a compro oro della provincia di Arezzo. Il giro di affari ammonterebbe a mezzo milione di euro.

 

Comments are closed.