Prato: 44 indagati (anche medici e infermieri) per ticket non pagati esami Asl

La fusione, per incorporazione, delle società partecipate Linea Comune e Silfi: è quanto approvato oggi dal Consiglio della Città metropolitana di Firenze su proposta del consigliere delegato alle partecipate Massimiliano Pescini. La prima delle due società si occupa della gestione delle infrastrutture hardware che compongono la città intelligente, mentre la seconda dello sviluppo software dei servizi digitali. Per effetto della fusione, ha affermato Pescini, la Città metropolitana andrà a detenere una partecipazione nella società incorporante pari all’11,85% del capitale sociale: Silfi subentrerà in tutti i rapporti giuridici attivi e passivi della società incorporanda Linea Comune.

L’obiettivo, spiega una nota della Città metropolitana, è permettere agli enti locali soci di migliorare il il livello qualitativo e quantitativo dei servizi rivolti ai cittadini. Con la delibera si prende in esame anche la possibilità di un ulteriore processo di aggregazione, con l’ingresso di Florence Multimedia, partecipata al 100% dalla Città metropolitana, nella nuova società.

Comments are closed.