Riciclo del legno, la Toscana tra le regioni virtuose

La Toscana è tra le regioni più virtuose per quanto riguarda il recupero e il riciclo degli imballaggi in legno: secondo Rilegno, il consorzio nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclo degli imballaggi di legno in regione sono state recuperate 132.826 tonnellate. A livello nazionale il recupero è stato di 1,6 milioni di tonnellate, 47mila in più rispetto all’anno precedente (+3,6%).
Rilegno registra anche la continua crescita nel settore della rigenerazione dei pallet, che supera le 721mila tonnellate recuperate: complessivamente, sommando riciclo, riutilizzo e recupero energetico la quota complessiva di recupero dei rifiuti di imballaggio sale al 63,52%.
«Il legno è un materiale naturale, prezioso, riciclabile all’infinito – dichiara Nicola Semeraro, Presidente di Rilegno -. La sua valorizzazione da rifiuto a risorsa per il circuito produttivo e industriale genera benefici ecologici ed economici: riciclare il legno significa risparmiare energia, migliorare la qualità dell’aria evitando gli sprechi.
L’industria italiana del riciclo del legno – aggiunge Semeraro – è un’eccellenza riconosciuta in Europa e funziona grazie a Rilegno. Le percentuali di riciclo sono molto soddisfacenti e costantemente oltre i limiti fissati dalla legge e ci permettono di guardare con ottimismo anche ai target che la Commissione Europea sta definendo per il futuro, con un innalzamento della quota di riciclo che dovrà arrivare all’80% entro il 2030».

Comments are closed.