Sicurezza urbana, nuovo bando della Regione

Dalla Regione 850mila euro destinati alla videosorveglianza di vie e piazze nei Comuni e nelle città con non più di 50mila abitanti. Lo ha deciso la giunta nel corso dell’ultima seduta: i fondi vanno ad aggiungersi ai 850mila euro stanziati lo scorso dicembre.
Le amministrazioni comunali interessate potranno partecipare al bando: «Abbiamo ritenuto opportuno – commenta l’assessore alla Sicurezza, Vittorio Bugli – concedere un’ulteriore opportunità a quei territori che non avevano avuto accesso ai precedenti contributi».
La Regione ha sostenuto fino al 70% dei costi di ogni singolo intervento: impianti rimodernati ma anche telecamere installate dove prima non c’erano.
«La sicurezza passa dalla rivitalizzazione delle aree urbane di un quartiere – dice l’assessore – ma è anche vero che aree buie, poco illuminate, poco sorvegliate e magari per questo poco frequentate sono il contesto dove certi crimini e delitti possono compiersi più facilmente. Il miglior controllo del territorio attraverso telecamere e impianti di videosorveglianza sono dunque un modo per aumentare la sicurezza in città e nei paesi».

Comments are closed.