Prato: donna velata col nihab multata dagli agenti di polizia

Una donna musulmana che indossava il nihab, il velo che lascia scoperti solo gli occhi, è stata fermata mentre si apprestava ad entrare in un negozio a Prato e portata in questura. Gli agenti le hanno contestato la violazione della legge Reale del 1977 secondo la quale è vietato l’uso di caschi protettivi o di qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo. Scatterà una sanzione, il cui importo non stato ancora specificato. Sono rare le sanzioni in base a questa legge, che peraltro dovrebbe essere applicata in tutt’Italia contro chiunque (manifestanti, tifosi, contestatori) esce in luogo pubblico travisato in modo da non poter essere riconosciuto. Complimenti alla Questura di Prato, la motivazione religiosa infatti non esime dall’obbligo, di qui la sanzione.

 

Comments are closed.