Corea del Nord: monito degli Usa, stop alle azioni aggressive o il regime finirà

«La Corea del Nord dovrebbe mettere uno stop alle azioni che potrebbero portare a una fine del suo regime e alla distruzione della sua gente». Il capo del Pentagono James Mattis è durissimo con un monito che all’apparenza non aiuta il calo della tensione tra Washington e Pyongyang. L’ex generale aggiunge però che gli Usa stanno «lavorando a una soluzione diplomatica» assicurando che Pyongyang «perderebbe» ogni tipo di guerra.

Anche la Cina, alleato storico e sempre più critico verso Pyongyang, ha reagito con una nota diffusa in serata dal ministero degli Esteri, mettendo in guardia dai rischi della retorica che ha portato all’attuale situazione «altamente complicata e sensibile». «Ci auguriamo che tutte le parti rilevanti parlino con cautela e si muovano con prudenza, evitando di provocarsi a vicenda e un’ulteriore escalation della tensione, battendosi per il ritorno quanto prima possibile al corretto binario del dialogo e dei negoziati».

 

Comments are closed.