Monte Paschi: in autunno termini ristoro obbligazionisti retail e rientro titolo in borsa

I termini della transazione che permetterà ai piccoli risparmiatori titolari di bond subordinati Mps di scambiare con titoli senior emessi dalla banca le azioni ricevute nell’ambito del burden sharing saranno resi noti in autunno. E’ quanto si legge in una nota di Mps contenente alcune indicazioni sulle azioni emesse a favore dello Stato e degli obbligazionisti dopo la pubblicazione dei decreti del Mef. Oggetto della transazione è il bond subordinato upper tier 2 del 2008 da 2,16 miliardi di euro, finito in gran parte nelle tasche di 40 mila correntisti Mps. La banca – in base alle previsioni del decreto salva-risparmio – rileverà le azioni per conto del Tesoro che, in base alle adesioni, potrebbe veder crescere la qua quota nel capitale della banca dall’attuale 53,5% fino al 70% circa.

Il decreto prevede che il Tesoro possa acquistare le azioni entro sessanta giorni dalla pubblicazione dei decreti ministeriali, avvenuta il 28 luglio.

Mps conferma la prospettiva di tornare in Borsa nel prossimo autunno, quando è attesa la pubblicazione del prospetto di quotazione al Mercato telematico azionario. E’ quanto si legge in una nota della banca che contiene una serie di indicazioni sul processo di emissione delle nuove azioni destinate allo Stato e ai titolari di bond subordinati, dopo la pubblicazione dei decreti del Mef.

 

Comments are closed.