Livorno: tre opere di Modigliani in mostra. Rientrate da Genova

Dopo la discussa mostra di Genova, culminata anche con accertamenti della procura, tre opere dell’artista sono state subito esposte al Museo Fattori di Livorno. Erano state date in prestito al capoluogo ligure per la mostra chiusa in anticipo e al centro di un’indagine per l’esposizione di numerosi presunti falsi d’autore riconducibile al genio livornese. Lo ha reso noto il Comune di Livorno.

«Abbiamo pensato – spiega l’assessore alla cultura Francesco Belais – di rendere subito visibili e godibili a livornesi e non solo, anche considerando la concomitanza di questi giorni con Effetto Venezia, le nostre tre opere, assolutamente autentiche, di Modì. Per questo scopo il Museo Fattori ha in tempi record approntato una mini mostra temporanea nella Sala Micheli. Consiglio quindi a tutti di andare ad ammirare il genio artistico unico di questo nostro artista, anche perché sono opere non tra quelle più famose. Si tratta del dipinto giovanile Stradina toscana” e di due disegni “Ritratto di Aristide Sommati” e il “Nudo maschile”, quest’ultimo addirittura improvvisato dal maestro su una tovaglietta di osteria e che viene conservato nei nostri depositi museali. Insomma, personalmente vedo questo piccolo passo come il primo che ci condurrà ai festeggiamenti e alle iniziative per Livorno Modigliani 2020».

 

Comments are closed.