Fucecchio: pulcino di cicogna salvato dai vigili del fuoco e squadra Enel. E’ nato a 24 metri d’altezza

L’hanno salvato: stava rischiando davvero. Chi? Il pulcino delle cicogne bianche di Fucecchio, nato nello storico nido di via della Querciola ai margini del Padule di Fucecchio (Firenze). Era in gravi difficoltà, accudito ormai da giorni da uno solo dei genitori e lasciato per ore incustodito a un’età in cui sono necessari cibo, acqua, ombra e protezione costanti.

Per salvarlo è stato necessario un lavoro di squadra: del Centro RDP Padule di Fucecchio, di e-distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica, e dei vigili del fuoco. Il Comune di Fucecchio ha predisposto un’ordinanza che consentisse di prelevare dal nido il pulcino di cicogna, appartenente a una specie particolarmente protetta e, dopo alcune ore di lavoro, i soccorritori hanno raggiunto l’obiettivo, su un traliccio a più di 24 metri di altezza. Portato al CRUMA, il Centro Recupero Uccelli Marini e Acquatici della LIPU di Livorno, per il piccolo la prognosi è ancora riservata, ma continua a migliorare.

 

Comments are closed.