Informatica: hacker contro Yahoo, un miliardo di account violati

Gli hacker hanno nuovamente violato il sistema informatico di Yahoo. Nomi, indirizzi email, numeri di telefono, date di nascita, password criptate e in qualche caso anche domande di sicurezza cifrate o in chiaro, con le relative risposte. Oltre un miliardo di account sarebbero stati violati. Tra le informazioni trafugate non ci sarebbero «password in chiaro, dati di carte di pagamento o di conti bancari», che sarebbero conservate in un sistema diverso da quello che si ritiene sia stato oggetto dell’attacco.

Appena qualche mese fa erano stati violati i dati di oltre 500 milioni di persone, sempre iscritte a Yahoo. Questo è, per quanto è in grado di sapere l’azienda, un attacco distinto da quello svelato lo scorso settembre, dopo mesi di dinieghi e mezze verità (risaliva infatti al settembre 2014).

La società riferisce che finora, nonostante l’aiuto delle forze dell’ordine che hanno segnalato l’attacco, non è stata in grado di identificare il responsabile, ma solo di risalire al momento in cui è avvenuto: l’agosto del 2013.

La precauzione da adottare al più presto, per chi avesse un account mail con Yahoo!, è di cambiare la password e non cliccare su link o scaricare allegati di mail sospette. L’azienda inoltre incoraggia gli utenti a verificare e segnalare se ci sono state attività inconsuete e a usare Yahoo! Account Key, uno strumento che elimina la necessità di usare una password.

Ma è opportuno cambiarla anche se non avete più un account Yahoo e, come quasi tutti, usate la stessa password anche per altri servizi.

 

Comments are closed.