Firenze: prima città in Italia per la diffusione di veicoli elettrici

Costituiscono ancora solo lo 0,02% del parco circolante ma l’aumento delle colonnine di ricarica, del loro impiego nel car-sharing e delle e-bike dimostrano che i veicoli al 100% elettrici, oltre al presente, hanno anche un futuro. A fotografarli per la prima volta da un’indagine dell’associazione Euromobility realizzata in occasione del 10/mo rapporto sulla mobilità sostenibile in 50 città italiane.
Sostanzialmente concentrati in 7 città (Trento, Bolzano, Firenze, Reggio Emilia, Roma, Milano e Bologna), i veicoli al 100% elettrici vedono aumentare le colonnine a loro disposizione. Sono infatti 30 le città ad avere sul proprio
territorio almeno una colonnina aperta al pubblico destinata alla ricarica dei veicoli elettrici (923 è il totale delle colonnine). Firenze è la città con una maggiore disponibilità in rapporto al parco auto circolante (91,2 colonnine ogni 100.000 veicoli), seguita da Milano (57,2) e Perugia (30). Il 100% della flotta di car sharing è elettrica a Bari e Napoli, mentre almeno un’automobile su cinque è elettrica nelle flotte dei servizi di car sharing di Firenze, Verona, Milano, Padova e Palermo.
Meno frequente è invece la presenza di biciclette a pedalata assistita nelle flotte di bike sharing delle 25 città in cui è presente il servizio. In due città, Salerno e Perugia, le biciclette sono tutte a pedalata assistita. Solamente in 13 città la consegna delle merci è effettuata anche con mezzi elettrici. «È vero – dichiara il presidente di Euromobility Roberto Maldacea – che la penetrazione nel mercato automotive dei veicoli elettrici è ancora molto bassa, ma è altrettanto vero che le politiche locali di sostegno, come gli incentivi, le deroghe e le agevolazioni, ove applicate, hanno stimolato la mobilità elettrica».

 

Comments are closed.