Auto: Evantra 771, la supercar italiana che sfida Ferrari e Lamborghini, prodotta a Pontedera

evantraL’ultima arrivata tra le supercar su misura viene dalla Toscana, si chiama Evantra 771. Quando un’auto sportiva viene chiamata con un numero, spesso questo identifica il numero dei CV sprigionati dal suo propulsore. La Evantra 771, che debutta al Motor Show di Bologna 2016, non fa eccezione: il 7.0 V8 che equipaggia la Evantra standard sale infatti da 751 a 771 CV; un incremento che, su un’auto da circa 1300 kg, promette di sentirsi tutto. Ogni auto è quindi costruita su ordinazione e la capacità produttiva viaggia nell’ordine di 5 vetture all’anno.
Mazzanti Evantra 771 – Dopo esser stata la prima auto nella storia ad entrare nel Casino di Montecarlo e dopo aver indossato le vesti della hypercar stradale più potente mai realizzata in Italia attraverso la versione Millecavalli, la Evantra di Mazzanti Automobili, esclusiva casa costruttrice di Pontedera, ha appena rilasciato le prime immagini di un nuovo allestimento ideato per la Evantra denominato 771 e che sarà disponibile dal 2017.
Forte di un design già di per sé ricercato e muscoloso, la Evantra caratterizzata dall’allestimento 771 può vantare tratti stilistici ancor più enfatizzati grazie al nuovo splitter anteriore, all’inedita presa d’aria sul tetto, ai nuovi specchi ed al rinnovato alettone posteriore che oltre ad incrementare l’efficienza aerodinamica, ridefinisce l’intero design in una chiave ancora più sportiva. Grazie al nuovo allestimento 771 anche il disegno degli interni riceve lievi affinamenti: prendendo spunto direttamente dalla Millecavalli il cruscotto è ora impreziosito da elementi digitali e da linee più pulite. L’inedito allestimento 771 prevede anche migliorie a livello tecnico: il propulsore V8 7.0 aspirato riceve un incremento di potenza di 20 cv rispetto alla Evantra originale ed arriva così ad erogare ben 771 cv, potenza che come si può facilmente evincere dà il nome al nuovo allestimento e, soprattutto, punta a rendere ancora più unica l’esperienza di guida di questa hypercar artigianale.

Ricordiamo che l’Evantra è progettata e realizzata in Toscana e il suo nome deriva da quello della dea etrusca dell’immortalità.

Quanto al prezzo, VirgilioMotori informa che un esemplare è stato venduto ad una cifra indicativa di 650 mila euro: indicativa poichè non esiste una produzione in scala ma la filosofia di Mazzanti Automobili è semplice quanto di nicchia: un esemplare, un cliente. Questa stessa politica aziendale si traduce anche in una oscillazione del prezzo finale che dipende molto dalle richieste del cliente. Ogni auto è quindi costruita su ordinazione e la capacità produttiva viaggia nell’ordine di 5 vetture all’anno. L’esclusività – quindi – è la parola d’ordine. Già venduti i primi due esemplari, il primo ad un cliente dell’Est e il secondo ad un cliente cinese, mercati dove questi gioiellini fanno gola specialmente se al centro del progetto vi è personalizzazione e cura maniacale dei particolari.

 

Comments are closed.