Ocse: “In Italia sale occupazione ma consumi ed investimenti deboli”

ocse“Nonostante un rafforzamento nella crescita dell’occupazione, l’Italia soffre di un indebolimento dei consumi e di investimenti ancora troppo bassi. Questo è il quadro che emerge dal ‘Global Economic Outlook‘ dell’Ocse. “La crescita dei consumi privati si è indebolita in seguito a un aumento dell’incertezza e a un calo della fiducia dei consumatori”, si legge nel rapporto, che sottolinea come “la crescita degli investimenti rimane più bassa rispetto alle precedenti riprese”.

“Ad ostacolare la ripresa degli investimenti, osserva l’Ocse, è l’elevato stock di sofferenze nei bilanci delle banche (il 18% del totale dei prestiti alle società non finanziarie), che ha creato una stretta sul credito. “Inoltre il credito alle imprese si è ristretto per un pò di tempo, con le incerte prospettive economiche e l’eccesso di capacità che hanno tagliato la domanda di prestiti delle aziende”.

“Nondimeno l’occupazione ha continuato a crescere e ciò ha portato a un aumento della partecipazione del mercato del lavoro che ha impedito una crescita più rapida del tasso di disoccupazione”. “Inoltre i salari reali sono cresciuti grazie a un’inflazione al consumo persistentemente bassa derivante dall’ancora sostanziosa fiacchezza dell’economia”.

Comments are closed.