Imprese, Toscana sesta per certificazioni energetiche

logot24Cresce tra le imprese italiane il numero delle certificazioni energetiche. Sulla scia degli obiettivi europei e nazionali in vista del 2020, ma anche di normative che obbligano a diagnosi e maggiori controlli, è aumentata negli ultimi anni l’attenzione da parte del mondo produttivo verso forme di risparmio energetico e, in generale, verso una cultura del risparmio e del rispetto per la sostenibilità ambientale.

In Italia i certificati a norma Iso 50001, per la certificazione di sistemi di gestione dell’energia, sono in costante aumento secondo i dati di Accredia (pubblicati dal Sole 24 Ore oggi in edicola), l’ente unico nazionale che accredita anche gli organismi di certificazione e verifica: dai 30 certificati del 2011 si è passati ai 74 del 2012 e ai 258 del 2013, per arrivare poi ai 294 del 2014 e al balzo dei 470 del 2015.

innovazioneIn crescita anche i siti produttivi che fanno capo ad una stessa impresa: dai 143 del 2014, si è passati agli 853 del 2015. La distribuzione regionale delle organizzazione con questo certificato, scrive Il Sole 24 Ore oggi in edicola, evidenzia che la Toscana pesa per l’8,1% sul territorio nazionale e si trova al sesto posto in una classifica che vede Lombardia al comando (19,4%), seguita da Piemonte (14,2%), Lazio (13,5%), Emilia Romagna (13,4%) e Veneto (9,1%).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA – Toscana24

 

 

Comments are closed.