Alberghi in campo per promuovere Firenze nel mondo

logot24Parte dai principali alberghi 5 stelle di Firenze il primo tentativo di promozione comune di una destinazione che, tradizionalmente considerata “d’arte”, vuole qualificarsi sempre più come “luxury”.

Pur restando concorrenti sul mercato, gli 11 hotel fiorentini di natura e dimensioni diverse – dal Four Seasons al St Regis, dal Savoy al Villa Cora, in tutto 1.100 camere e 300mila pernottamenti l’anno – si sono alleati per stimolare il turismo di fascia alta e destagionalizzare i flussi con un approccio innovativo e coinvolgente. Ne è nato, scrive Il Sole 24 Ore oggi in edicola, il portale web “Firenzeyesplease”, che non punta a vendere camere d’albergo ma propone visite esclusive a luoghi e persone, raccontati da chi a Firenze vive o lavora: dal sindaco Dario Nardella al marchese Piero Antinori, dal tenore Andrea Bocelli al direttore degli uffizi Eike Schmidt, dall’imprenditore Stefano Ricci al ‘naso’-profumiere Paolo Vranjes.

Gli 11 hotel non partecipano direttamente al portale ma ne garantiscono i contenuti, oltre a promuovere le proposte ai loro clienti e a segnalarlo sui rispettivi siti web aziendali, aprendo la porta – secondo i calcoli dei diretti interessati – a 1,5 milioni di potenziali visitatori all’anno.

firenze_veduta notturnaÈ la prima volta che una città, non solo italiana, riesce ad esprimere un’alleanza di questo tipo e livello per supportare una destinazione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA – Toscana24

Comments are closed.