Orizzonte 2020. Un programma per la ricerca e l’innovazione a livello europeo

innovazioneChe cos’è “Orizzonte 2020”?

Risultato dell’accorpamento di tre precedenti programmi/iniziative, “Orizzonte 2020” è il Programma quadro dell’UE di ricerca e innovazione (2014-2020). È composto da “settori chiave” (detti anche “pilastri”), alcuni dei quali suddivisi in sottosettori. I settori più interessanti per il turismo probabilmente sono:

  • “Eccellenza scientifica”

– sottosezione MSCA (“Azioni Marie Sk?odowska-Curie”) per lo sviluppo delle carriere e la formazione dei ricercatori, incentrata soprattutto sulle competenze innovative, in tutte le discipline scientifiche tramite la mobilità a livello mondiale e intersettoriale;

  • “Leadership industriale”

– sottosezione LEIT (“Leadership nelle tecnologie abilitanti e industriali”) che punta, fra l’altro, a una maggiore competitività dei settori culturale e creativo europei tramite la promozione dell’innovazione TIC a livello delle tecnologie delle PMI;

  • “Sfide per la società”

-sottosezione “l’Europa in un mondo che cambia – società inclusive, innovative e riflessive”, di seguito Società riflessive, affronta in particolare le questioni della memoria, dell’identità, della tolleranza e del patrimonio culturale;

  • “Strumento per le PMI” per lo sviluppo da parte delle PMI con grandi potenzialità di prodotti, servizi o processi innovativi pionieristici, in grado di affrontare la concorrenza sul mercato globale.

Per maggiori informazioni: http://ec.europa.eu/programmes/horizon2020/

Tipo di azioni in ambito turistico ammissibili al finanziamento

MSCA
I fondi delle “azioni Marie Sk?odowska-Curie” sono destinati in particolare al sostegno di: a) “Borse di ricerca individuali” che consentono ai ricercatori di lavorare a progetti in Europa o in paesi non appartenenti all’UE; b) “Reti di formazione innovative” che offrono programmi comuni di formazione alla ricerca e/o di dottorato presso università, istituti di ricerca e organizzazioni non accademiche; e c) “Scambi di personale della ricerca e dell’innovazione,” che consentono scambi fra i membri del personale, ad esempio fra il settore accademico e quello non accademico.

LEIT
Questa sottosezione finanzia le “Azioni innovative” e le “Azioni di coordinamento e di sostegno” d’interesse per il settore turistico. Le “Azioni innovative” dovrebbero, fra l’altro, sviluppare prodotti, strumenti, applicazioni e servizi delle TIC innovativi per i settori culturale e creativo (ad es., 3D, realtà aumentata, interfacce utente avanzate, tecnologie informatiche visive). Le proposte devono dimostrare chiaramente il loro elevato potenziale commerciale e d’innovazione. Le “azioni di coordinamento e di sostegno” sono incentrate su attività non di ricerca, come la diffusione dei risultati e la promozione dell’uso delle innovazioni guidate dalle TIC, grazie a una rete sostenibile di “moltiplicatori”. Possono anche contribuire a mettere le PMI dei settori creativi in contatto con fonti di finanziamento adeguate (ad es., prestiti, capitali di rischio, investimenti dei business angel, crowd-funding, ecc.) e con le reti imprenditoriali internazionali.

SOCIETÀ RIFLESSIVE
Questa sottosezione finanzia in particolare “Azioni di ricerca e innovazione”, “Azioni innovative” e “Azioni di coordinamento e di sostegno” riguardanti la trasmissione del patrimonio culturale europeo, la conservazione dei panorami culturali delle zone marittime e costiere europee53, i beni culturali digitali e i musei virtuali, la modellizzazione 3D del patrimonio culturale e modelli innovativi per il riuso del patrimonio culturale.

STRUMENTO PER LE PMI
Lo strumento per le PMI sostiene la valutazione della fattibilità tecnica e commerciale di un concetto innovativo e lo sviluppo di un piano aziendale. Se lo studio di fattibilità conclude che un concetto ha potenzialità ma richiede ulteriori finanziamenti prima di poter essere commercializzato, lo strumento per le PMI può sostenere le fasi di sviluppo e dimostrazione. Ultimo ma non meno importante il fatto che lo strumento può facilitare l’accesso ai finanziamenti con capitali di rischio.

Chi può presentare la candidatura nel settore del turismo?

MSCA, LEIT e SOCIETÀ RIFLESSIVE

  • Tutte le persone fisiche o giuridiche (enti pubblici, società, enti di ricerca, università, organizzazioni non governative, ecc.), a prescindere dal luogo di stabilimento o di residenza, purché dotate della capacità operativa e finanziaria per condurre le attività di ricerca proposte.
  • Le PMI appartenenti al settore delle industrie creative (destinatarie, per quanto non in via esclusiva, di LEIT).
  • Fornitori di TIC (destinatari, per quanto non in via esclusiva, di LEIT).

STRUMENTO PER LE PMI

  • Le PMI.

Tipo e livello di finanziamento

Per quanto concerne l’MSCA: sono previste sovvenzioni per tutti i livelli di carriera dei ricercatori, dai candidati al PhD ai ricercatori di lunga esperienza. “Borse di ricerca individuali”: durata da 12 a 24 mesi; il contributo dell’UE è calcolato sulla base di un “costo unitario per ricercatore” pari a 4 650 EUR/mese61 + 800 EUR/mese per i costi di ricerca + 650 EUR/mese per i costi di gestione delle istituzioni ospitanti. “Reti di formazione innovative” (“Reti europee per la formazione”): formazione in materia di ricerca e innovazione per un periodo da 3 a 36 mesi; contributo massimo dell’UE: 3 186 000 EUR. “Scambio di personale del settore della ricerca e dell’innovazione”: progetto della durata massima di 4 anni, che offre sovvenzioni per il distacco di personale per un periodo da 1 mese a 1 anno. Il contributo dell’UE è pari a 4 500 EUR al mese.

Per quanto concerne LEIT e SOCIETÀ RIFLESSIVE: per le “Azioni di ricerca e innovazione”, le sovvenzioni per i progetti durano di norma dai 36 ai 48 mesi, con una partecipazione media dell’UE fra i 2 e i 5 milioni di EUR su tutto il periodo. La sovvenzione può coprire il 100% dei costi totali ammissibili. Per le “Azioni di innovazione”, le sovvenzioni per i progetti durano di norma dai 30 ai 36 mesi, con una partecipazione media dell’UE fra i 2 e i 5 milioni di EUR su tutto il periodo. La sovvenzione può coprire il 100% dei costi totali ammissibili per le organizzazioni senza scopo di lucro e al massimo il 70% per i soggetti che producono utili (società ecc.). Per le “Azioni di coordinamento e di sostegno”, le sovvenzioni per i progetti durano di norma dai 12 ai 30 mesi, con una partecipazione media dell’UE fra i 500 000 e i 2 milioni di EUR su tutto il periodo. La sovvenzione copre il 100% dei costi totali ammissibili.

Per quanto concerne lo STRUMENTO per le PMI: per la valutazione della fattibilità, sono previste sovvenzioni per 50 000 EUR (forfettari), di norma per un periodo di 6 mesi a copertura del 70% al massimo del costo totale del progetto. Per i progetti di sviluppo e dimostrazione dell’innovazione, sono previste sovvenzioni da 500 000 a 2,5 milioni di EUR (indicativamente), in genere per una durata da 1 a 2 anni, a copertura del costo totale del progetto, come regola generale. Per quanto concerne i capitali di rischio, questo strumento consente agli intermediari finanziari di fornire alle PMI prestiti, garanzie o controgaranzie migliori nonché finanziamenti ibridi, di capitale mezzanino o capitale proprio.

Comments are closed.