Parte a Prato l’edizione 2016 di ”Dire e fare”

Clipboard-0005Parte il 9 giugno a Prato l’edizione 2016 di “Dire e fare”, iniziativa organizzata ogni anno da Anci Toscana in collaborazione con la Regione Toscana sui temi dell’innovazione e delle buone pratiche della pubblica amministrazione.

La prima giornata di Prato affronterà il tema dell’innovazione: in programma un forum dove si discuterà anche di partecipazione e sviluppo. Fra i partecipanti, oltre al presidente di Anci Toscana, Matteo Biffoni e al presidente di Forum Pubblica amministrazione, Carlo Monchi Sismondi, l’assessore regionale alla Presidenza Vittorio Bugli, e il sindaco di Pisa Marco Filippeschi.

Quattro i tavoli di confronto: i temi sono innovazione e cittadinanza (competenze digitali, partecipazione attiva, diritto di accesso, open government e accountabilità), innovazione e servizi (pagamenti elettronici, servizi online, ecosistemi digitali per sanità, scuola, turismo), innovazione e sviluppo (banda ultra larga, infrastrutture immateriali, dati, sharing economy, startup e creazione d’impresa) e innovazione e fiscalità locali (fiscalità locale, rete regionale, contrasto evasione, equità fiscale, cultura della legalità).

Per l’edizione 2016 sono previste giornate su più argomenti: oltre a innovazione, cultura, sanità-welfare, si parlerà anche di immigrazione e protezione civile. Le altre giornate sono previste a Pontedera (17 giugno), Firenze (8 luglio e 7 ottobre), Siena (23 settembre) e Scandicci (25 novembre).

© RIPRODUZIONE RISERVATA – Toscana24

 

Comments are closed.