Siglato l’accordo per la tranvia fiorentina ”estesa”

Una rete tranviaria che attraversi tutte le direttrici principali di Firenze, che unisca il centro cittadino con Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Scandicci e Bagno a Ripoli, collegando anche punti strategici come la stazione di Santa Maria Novella, l’aeroporto Vespucci, l’ospedale di Careggi. E’ l’obiettivo dell’accordo tra Regione e Comuni di Firenze, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Bagno a Ripoli, Scandicci e con la Città Metropolitana, per l’estensione dell’area fiorentina della tranvia.

L’intesa è stata firmata stamani dal presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, e dal presidente della Città Metropolitana, Dario Nardella, presenti i vertici di tutti gli enti locali interessati.

L’accordo prevede un finanziamento regionale di tre milioni per il completamento delle linee 1 (Firenze Santa Maria Novella-Scandicci), 2 (aeroporto-Santa Maria Novella) e 3 (Careggi-Santa Maria Novella) della tranvia fiorentina; la progettazione e la realizzazione delle estensioni Piagge-Campi Bisenzio e Aeroporto-Polo scientifico a Sesto Fiorentino, con un investimento di 3,1 milioni per la progettazione preliminare (2,4 milioni saranno stanziati dalla Regione, 550mila euro dal Comune di Firenze, 100mila euro a testa da Campi Bisenzio e Sesto Fiorentino).

Sarà il Comune di Firenze ad affidare la progettazione delle linee, dando la priorità alla tratta Aeroporto-Polo scientifico e a quella Piagge-San Donnino della linea 4 Leopolda-Piagge-Campi Bisenzio. Le tratte Aeroporto-Polo scientifico e Leopolda-Piagge saranno finanziate con 100 milioni statali e 80 milioni di risorse regionali. Per la prima tratta i lavori inizieranno nel 2019, per la seconda nel 2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA – Toscana24

Comments are closed.