Ricci celebra D’Annunzio e restaura il Vittoriale

Stefano Ricci_SfilataDopo lo spettacolare Castello di Sammezzano a Reggello (Firenze) e l’Antico setificio fiorentino a due passi dall’Arno, la casa di moda Stefano Ricci sceglie il Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera, sul lago di Garda, per ambientare la nuova collezione (primavera-estate 2017) di abiti maschili.

E per rinsaldare il legame col mondo della cultura e dell’arte, finanzia il restauro della sala del Mappamondo e i tessuti della sala della Musica all’interno della Prioria in cui Gabriele d’Annunzio visse per 17 anni, fino alla morte avvenuta nel 1938.

Il ‘matrimonio’ tra «due realtà simbolo dello stile e della cultura italiani», come le ha definite il presidente della Fondazione Vittoriale, Giordano Bruno Guerri, è stato celebrato nel complesso dannunziano con una cena-evento per 100 ospiti sulla nave militare Puglia.

Per l’occasione Stefano Ricci ha reinterpretato un abito del Vate – in lana Sr super 150′ e cachemire, dalle linee curve – che andra ad arricchire il museo ‘D’Annunzio segreto’ e sarà presentato al prossimo Pitti Uomo (14-17 giugno). «Le fotografie che ritraggono D’Annunzio al Vittoriale sono un inno a uno stile che è pura fonte d’ispirazione», dice l’imprenditore-stilista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA – Toscana24

 

Comments are closed.