Guida alle agevolazioni IRAP in Toscana

fiscoGuida alle riduzioni dell’aliquota ordinaria IRAP (quota percentuale) e soggetti beneficiari:

Riduzione della quota %  e soggetti beneficiari

0,92%:

– ONLUS (per le attività istituzionali esercitate), cooperative sociali e imprese sociali;

– aziende pubbliche di servizi alla persona;

– settori di attività economica classificati da ATECO 2007 “noleggio di autovetture ed autoveicoli leggeri” e “noleggio di autocarri e di altri veicoli pesanti”.

0,96%:

– soggetti di imposta nei territori montani, se il valore della produzione netta è inferiore a € 75.000,00.

+0,3% vs -0,5%:

Prevenzione ludopatia: l’imposta viene maggiorata dello 0,3% per chi ha i dispositivi per giocare d’azzardo; ridotta dello 0,5% per chi toglie tali dispositivi per giocare d’azzardo dal proprio locale per il periodo di imposta in cui sono tolti e per i due periodi successivi.

Crediti d’imposta:

Alle imprese, anche individuali, è riconosciuto un credito d’imposta sull’IRAP pari al 20% delle erogazioni liberali destinate in favore di soggetti pubblici o privati senza scopo di lucro, con sede legale o stabile organizzazione operativa in Toscana, che abbiano previsto nello statuto o nell’atto costitutivo le finalità della promozione, organizzazione e gestione di attività culturali, valorizzazione del patrimonio culturale, del paesaggio.” Escluse: imprese in difficoltà economica; banche; fondazioni bancarie; compagnie e imprese di assicurazione.

Esenzioni:

Gli esercenti degli esercizi commerciali in territori montani con meno di 500 abitanti che svolgono congiuntamente in un solo esercizio, altri servizi di particolare interesse per la collettività, sono esentati dal pagamento dell’IRAP.

Aliquota più vantaggiosa:

I soggetti passivi IRAP possono applicare l’aliquota più vantaggiosa nel caso in cui la normativa regionale preveda per essi una pluralità di aliquote.

 

Comments are closed.