Moto, G.P. Mugello: il 20 – 22 maggio attesi 100.000 spettatori

Autodromo Mugello ScarperiaTorna, dal 20 al 22 maggio, il Gran premio di motociclismo al Mugello, attesi circa 100.000 spettatori. Questa la stima diffusa dalla prefettura di Firenze che, dopo il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, ha disposto una serie di misure, dall’ordinanza antialcol al nuovo divieto, in vigore dalle 9 del 19 maggio alle 15.30 del 22, di introdurre nell’area del circuito contenitori in vetro per evitarne la dispersione.
L’ordinanza antialcol sarà in vigore dalle 18 del 21 maggio alle 3 di domenica, a Barberino, Borgo S.Lorenzo, Scarperia, San Piero, Vaglia e Vicchio: stop alla vendita per asporto di bevande alcoliche e la somministrazione di bevande a base di superalcolici, nonché la vendita di bevande in vetro.
Tra i temi affrontati, l’afflusso e deflusso degli spettatori che rappresenta uno degli aspetti più delicati. Per garantire una circolazione fluida, soprattutto nella giornata della gara, saranno intensificati tutti i servizi di viabilità e controllo da parte delle forze di polizia. La Società Autostrade disporrà al casello di Barberino il senso unico dalle ore 5 alle 12 di domenica 22 maggio (da autostrada verso la viabilità ordinaria), mentre nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, la situazione si invertirà per favorire il deflusso. Ci saranno poi piste dedicate alle sole moto. Rafforzato tutto il personale, anche ai caselli di Roncobilaccio e di Pian del Voglio. Gli automobilisti saranno tenuti informati attraverso i pannelli a messaggio variabile. Inoltre quest’anno è presente la Variante di Valico come ulteriore arteria praticabile. Sensi unici di marcia saranno disposti anche sulle strade provinciali per favorire lo scorrimento dei veicoli e sarà presente una segnaletica per informare sui percorsi alternativi. La polizia stradale curerà anche l’ incanalamento dei mezzi verso i parcheggi che sono stati aumentati e saranno ben organizzati con un maggior numero di addetti e volontari appositamente formati.

Per quanto riguarda la situazione all’interno dell’autodromo, gli organizzatori hanno rafforzato i servizi al pubblico, nella quantità e nella qualità, migliorando notevolmente l’offerta così da far vivere l’evento sportivo come un vero e proprio festival del motore. Per questo, una particolare attenzione sarà dedicata alla fine della gara, quando sarà permessa al pubblico una pacifica e ordinata invasione della pista, grazie agli steward ed alle infrastrutture appositamente predisposte, in modo da garantire la sicurezza di tutti, spettatori e piloti, in un momento così intenso.

Sull’ordine ordine pubblico vigilerà la sala GOS, appoggiata da un elicottero, che svolgerà anche un attento controllo anti-scavalco lungo la recinzione dell’autodromo. Ci saranno poi i servizi antidroga da parte dei carabinieri e della guardia di finanza che opererà anche contro l’abusivismo commerciale e il bagarinaggio.

 

Comments are closed.