Finanziamenti a tasso zero per le start up innovative

Sostegno alle startupForma di agevolazione:

  • Finanziamento a tasso zero.
  • Servizi di tutoraggio tecnico-gestionale, erogati dal soggetto gestore, per startup costituite da meno di 12 mesi (erogati da Invitalia S.p.A., soggetto gestore).

Beneficiari:

  • Start-up innovative iscritte nell’apposita sezione speciale del registro delle imprese, costituite da non più di 48 mesi, di piccola dimensione e con sede legale e operativa (al momento dell’approvazione della domanda all’agevolazione) ubicata su tutto il territorio nazionale.
  • Persone fisiche che intendono costituire start up innovative in Italia, anche se residenti all’estero o di nazionalità straniera.

Programma investimento:

Agevola progetti che prevedono programmi di spesa di importo compreso tra € 100 mila e € 1,5 milioni per acquistare beni di investimento e sostenere costi di gestione aziendale. Si possono realizzare progetti di sviluppo imprenditoriale:

  • caratterizzati da forte contenuto tecnologico e innovativo
  • mirati allo sviluppo di prodotti, servizi e soluzioni nel campo dell’economia digitale
  • rivolti alla valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica e privata (es. spin off da ricerca)

Non sono ammissibili:

  • attività di produzione primaria di: prodotti agricoli, attività nel settore carboniero, attività di sostegno all’export
  • Iniziative imprenditoriali controllate da soci controllanti imprese che abbiano cessato nei 2 mesi precedenti la domanda un’attività analoga a quella oggetto della domanda.

Entità agevo­lazione per tipologia:

Finanziamento a tasso zero per un importo pari al 70% delle spese ammissibili. L’aiuto sale all’80% se la start up innovativa è composta interamente da giovani di età non superiore ai 35 anni (alla presentazione della domanda) e/o da donne o prevede la presenza di almeno un esperto.

Servizi di tutoraggio tecnico-gestionale: servizi specialistici (pianificazione finanziaria, marketing, organizzazione, altro).

Spese ammissibili:

  • impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnico-scientifici, nuovi di fabbrica;
  • componenti hardware e software;
  • brevetti e licenze;
  • certificazioni, know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate;
  • progettazione, sviluppo, personalizzazione, collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi, consulenze specialistiche tecnologiche, nonché relativi interventi correttivi e adeguativi.

Costi di gestione agevolabili:

interessi sui finanziamenti esterni concessi all’impresa

quote di ammortamento di impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnico-scientifici

canoni di leasing, spese di affitto relativi agli impianti, macchinari, attrezzature

costi salariali relativi al personale dipendente, costi relativi a collaboratori

licenze e diritti relativi all’utilizzo di titoli della proprietà industriale

licenze relative all’utilizzo di software

servizi di incubazione e di accelerazione di impresa

Le spese devono essere sostenute entro i 24 mesi successivi alla data di stipula del contratto di finanziamento.

Comments are closed.